Man's warning after he contracted coronavirus at bar

Un salutare trentenne è andato in un bar affollato. È finito in ospedale su un tubo di respirazione

“Stavamo per riaprire, e non ci importava di Coved, per essere onesti con te”, disse Flores.

Due giorni dopo, si è svegliato con 103 febbre e piaghe da decubito, ha detto alla CNN Flores Irene Burnett. Una settimana dopo, era in ospedale, dove è stato posto su un tubo respiratorio durante la sua settimana di permanenza.

L’Arizona è stata di recente una delle aree più colpite dall’epidemia, poiché i casi sono aumentati. Lo stato ha ferito almeno 84.093 persone, rispetto a 46.689 del 19 giugno.

Quella sera al bar, Flores disse che era lì con gli amici e “ci stavamo godendo la vita in quel periodo”.

Flores ha detto che il bar era affollato da 300 a 500 persone.

Ma giorni dopo, quando la febbre ha colpito, “Era troppo male. Sapevo che qualcosa non andava”, ha detto Flores. Ha restituito la sua prova di Covid-19 dopo giorni positivi.

Flores disse che la tosse iniziò quando prese un respiro profondo.

Ha detto: “Entro 24 ore, non riuscivo a respirare affannosamente senza paura della mia vita”.

Flores ha detto che prima dell’infezione da virus era attivo, è andato in palestra e non aveva precedenti condizioni.

“Non avrei mai immaginato in un milione di anni che avrei mai avuto questo virus nel modo in cui lo stavo facendo”, ha detto Flores, e si è ammalato molto dopo circa una settimana.

“Quando ho deciso di andare in ospedale, ho anche deciso di diffondere questo messaggio perché sapevo di aver fatto un errore”, ha detto Flores.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *