28 family members test positive for coronavirus

Un membro della famiglia della California afferma che un membro della famiglia della California ha perso un padre a causa del virus Corona e che 28 membri della famiglia sono stati infettati

Circa due settimane dopo, suo padre, Vidal Garay, morì Covid19. Garay ha affermato che da allora almeno 28 membri della famiglia sono risultati positivi. La famiglia è alle prese con il dolore mentre combatte un virus che ha ucciso oltre 125.000 persone in tutto il paese.

Garay, 27 anni, ha detto alla CNN che voleva condividere la storia della sua famiglia, così la gente sapeva che il virus era reale e non ci è voluto molto per scoprirlo.

Ha detto che i membri della famiglia che erano stati colpiti dall’infortunio, inclusi i suoi genitori, un bambino di due anni, due bambini piccoli, due fratelli e una moglie incinta. Una manciata di membri della famiglia allargata sta combattendo anche Covid-19.

Suo padre di 60 anni è morto prima della festa del papà.

“Spero che la sua morte aiuterà a salvare le persone”, ha detto il giovane Garay. “Non voglio che sia uno statistico. Se la sua storia può salvare una vita, vale la pena raccontarla. È vero. Non ci vuole molto perché venga rivelata.”

Le sue ultime parole a suo padre

Quando il padre e il figlio sono stati infettati dal virus, hanno deciso di mettere in quarantena insieme a casa nel centro-sud di Los Angeles per evitare di diffonderlo ad altri membri della famiglia.

Il figlio disse: “All’inizio abbiamo riso perché lo stavamo attraversando insieme”.

Poi le cose hanno iniziato a diminuire. Garay ha detto di aver iniziato con una febbre in peggioramento, con difficoltà sia a respirare che a mangiare. Suo padre soffriva di una rara forma di anemia non correlata al virus e iniziò ad avere problemi con l’assunzione del farmaco.

Le domande più importanti sul coronavirus hanno ricevuto risposta

“Ha lottato per bere le sue medicine”, ha detto Garay, “non poteva mangiare. Non avevamo appetito.” “Mi sono costretto a provare a mangiare cucchiai di zuppa e ho cercato di costringere anche mio padre a mangiarlo.”

Durante il periodo di quarantena congiunto per passare il tempo, Garay ha detto, hanno discusso della morte e di come avrebbero voluto che fossero i loro funerali.

Le condizioni del figlio peggiorano

Dopo alcuni giorni di quarantena, il giovane Garai chiamò il 911 dopo essersi svegliato senza fiato. Prima che i paramedici lo portassero in ospedale, suo padre si sedette e gli chiese se stava bene, disse.

Le famose spiagge di Miami sono chiuse il 4 luglio

Garai gli disse: “Papà, non credo che lo farò.” Quelle furono le sue ultime parole a suo padre.

Giorni dopo, suo padre fu portato in un ospedale della contea di Los Angeles, dove prese la piega in peggio e dovette mettere un ventilatore. Nel frattempo, suo figlio era in un ospedale separato in lotta per la vita e l’ossigeno per la maggior parte del tempo, ma non su un ventilatore.

Suo padre è morto il 20 giugno. Il giorno della sua morte, sua madre visitò l’ospedale e lo guardò attraverso una finestra, disse Garay.

Garay non sa come i membri della famiglia siano stati infettati dal virus Corona – non c’è stata festa e nessun grande raduno. Credono che una persona sia stata infettata e diffusa attraverso un contatto minimo tra diversi membri della famiglia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *