Oil prices went negative. Here's why

Shell avverte di un infortunio di $ 22 miliardi a causa della caduta dei prezzi del coronavirus

conchiglie (RDSA) Martedì ha abbassato le previsioni sui prezzi dell’energia, affermando che in una dichiarazione si aspettava che il greggio Brent fosse costato $ 40 al barile nel 2021 e $ 50 al barile nel 2022. I prezzi dovrebbero salire a $ 60 al barile nel 2023.
La società ha dichiarato che i cambiamenti nelle sue previsioni sui prezzi riflettono Lo shock economico causato dal coronavirus, Che ha spinto i paesi di tutto il mondo in recessione e ha drasticamente ridotto la domanda di energia.

I future sul greggio Brent hanno raggiunto il livello più basso degli ultimi decenni ad aprile, scendendo sotto i $ 20 al barile. Sono tornati a scambiare oltre $ 41 al barile, ma questo è ancora molto più basso rispetto a dove sono iniziati i prezzi nell’anno.

Shell ha detto martedì che prevede di incorrere tra $ 15 miliardi e $ 22 miliardi nel secondo trimestre a causa delle mutevoli condizioni del mercato. I risultati finanziari trimestrali sono in scadenza il 30 luglio.

La società ha dichiarato in una dichiarazione che continuerà a “adattarsi per garantire che il business rimanga flessibile”. Shell ha ridotto i suoi guadagni in aprile eO la prima volta dalla seconda guerra mondiale Cerca di conservare le monete.

Il massiccio calo della domanda di petrolio e gas quest’anno sta spingendo molte delle più grandi aziende del settore ad accelerare il passaggio a carburanti più puliti. Shell si è impegnata a raggiungere zero emissioni nette di carbonio dalle sue operazioni entro il 2050.

BP si è laureato in prodotti petrolchimici con una vendita di $ 5 miliardi
BP (BP) Ha accettato di vendere l’attività petrolchimica per $ 5 miliardi lunedì, affermando che le risorse dell’azienda sarebbero meglio impiegate altrove nel tentativo di raggiungere emissioni nette pari a zero entro il 2050 o prima. BP ha annunciato All’inizio di questo mese avrebbe scritto Il valore delle sue attività ammontava a $ 17,5 miliardi nel secondo trimestre.

La domanda di greggio ha iniziato a riprendersi quando i paesi hanno ripreso le loro economie. Ma il potenziale ritorno del virus rappresenta un rischio significativo per qualsiasi prospettiva, contribuendo a mantenere il limite di prezzo anche quando l’abbondanza dell’offerta diminuisce.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *