L'economia sta andando in pezzi, ma Wall Street ha avuto il suo miglior trimestre in decenni

L’economia sta andando in pezzi, ma Wall Street ha avuto il suo miglior trimestre in decenni

Il Dow (INDU) Ha registrato il suo miglior trimestre dai primi tre mesi del 1987 con un balzo del 17,8%, mentre Standard & Poor’s 500 (SPX) Ha registrato il suo miglior guadagno trimestrale dagli ultimi tre mesi del 1998, con un aumento del 19,9%.
Tecnologia pesante Nasdaq composito (COMP) Solo un po ‘in ritardo, con la sua migliore performance dal quarto trimestre del 1999, in crescita del 30,6%.

Tutti e tre gli indici si sono conclusi in verde martedì, l’ultimo giorno di negoziazione a giugno e il secondo trimestre.

È stato un trimestre molto turbolento per il mercato azionario.
Il boom esplosivo è arrivato al culmine delle grandi vendite sul mercato a marzo, quando la pandemia ha iniziato a chiudersi. Il Dow Jones ha registrato il suo peggior inizio in un anno della storia, scendendo del 23,2% nei primi tre mesi.
Ma gli investitori erano ottimisti sull’estate grazie alla graduale riapertura dell’economia – iniziata all’inizio di aprile in alcuni Stati – nonché allo stimolo monetario e fiscale senza precedenti che ha lasciato gli investitori ottimisti sull’estate.
Ad aprile sono scomparsi oltre 20 milioni di posti di lavoro negli Stati Uniti, ma poco dopo anche il quadro dei lavori e altri dati economici hanno iniziato a migliorare.

Tuttavia, è chiaro che la crisi del paese non è finita. Giovedì, il rapporto sull’occupazione pubblicato dall’Ufficio delle statistiche del lavoro dovrebbe ancora mostrare un tasso di disoccupazione superiore al 12%.

Tuttavia, gli investitori hanno deciso di concentrarsi sugli aspetti positivi.

Nelle ultime settimane, i tassi di infezione sono aumentati in alcune parti del paese e alcuni stati sono stati lasciati per fermare i piani per riaprirli. Gli economisti si preoccupano di cosa potrebbe fare il secondo arresto per recuperare. Queste preoccupazioni hanno colpito il mercato alcuni giorni, ma sono state spesso trascurate dalle speranze di maggiori stimoli da Washington.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *