La stagione NBA inizia con un cenno al Black Lives Matter e due partite che cadono nei fili

La stagione NBA inizia con un cenno al Black Lives Matter e due partite che cadono nei fili

LeBron James fu finalmente astringente. Innanzitutto, segna quello che si è rivelato essere il tiro vincente nel gioco ottenendo un rimbalzo offensivo nel suo tiro perso e posizionandolo. All’altra estremità della terra, ha difeso le due stelle Clippers, Kah Leonard e poi Paul George, privando Clippers della registrazione. Lakers ha vinto, 103-101. Utah Jazz ha battuto i pellicani di New Orleans 106-104.

Ma la ripresa della stagione NBA è stata maggiore del basket. Ogni giocatore della NBA si inginocchiava durante l’inno nazionale indossando magliette “vita nera”.

Sulla scia della morte di George Floyd e Bruna Taylor, i giocatori della NBA e altri atleti urlavano nelle loro richieste di giustizia sociale mentre l’America credeva nel razzismo e nelle morti americane nere per mano della polizia.

James era tra i giocatori più espliciti della NBA.

Parlando con Turner Sports dopo la vittoria dei Lakers, James ha detto all’inizio di venerdì: “La partita di basket è sempre stata più grande di una palla, un bordo e dieci uomini a terra, quattro arbitri”.

“Abbiamo usato questa piattaforma per diffondere molta positività e tanto amore in tutto il mondo.”

La stagione è stata sospesa l’11 marzo a causa di una pandemia di virus coronarico, ma James e altri giocatori e il campionato sperano che questo riavvio sarà un passo in una direzione positiva.

“Comprendiamo cosa sta succedendo nella società in questo momento e stiamo usando questa piattaforma NBA come giocatori e allenatori come organizzazioni per continuare a sostenere con forza questo”, ha detto. “È un buon inizio, è un buon inizio stasera. È bello riprendere l’NBA e spero che i nostri fan saranno orgogliosi di noi stasera.”

Perché vivi una vita nera

nel mese di giugno, Si formarono James e altri atleti Più di un voto, Mira a proteggere i diritti di voto di colore. Le star di NBA Trae Young e Draymond Green, la star del WNBA Skylar Diggins-Smith, la star dell’NBA e l’attuale commentatore Jalen Rose sono alcuni altri atleti che partecipano a più di un voto.

Dopo la partita di giovedì, James ha sottolineato che, nonostante i progressi e la lega ha sostenuto gli sforzi di Black Lives Matters, c’era ancora molto lavoro da fare.

“In passato, quando abbiamo visto i progressi, abbiamo lasciato il piede un po ‘più lontano dal gas. Non possiamo farlo. Vogliamo continuare a tenere il passo con il gas, continuare a progredire e continuare a diffondere l’amore in tutta l’America.”

James afferma che la battaglia contro il razzismo e la brutalità della polizia non è finita. Lui e altri vogliono che lo slancio continui perché le persone finalmente ascoltano.

James voleva anche ammettere come l’ex giocatore della NFL Colin Kaepernick, che ha iniziato a inginocchiarsi durante l’inno nazionale prima dell’inizio dei giochi della NFL nel 2016, ha sacrificato la sua vita per attirare l’attenzione sulle morti ingiuste dei neri americani.

Dopo la morte di Floyd, James ha pubblicato una foto su Instagram con un lato che mostra l’agente in ginocchio sul collo di Floyd e Kaepernick in ginocchio sull’altro lato con la frase “This ….. … Is Why” e la didascalia “Capisci ora !! ?? !! ?? Umm Non ti è ancora chiaro ?? #StayWoke. “

Negli anni seguenti le silenziose proteste di Cabernick, sempre più persone stanno ascoltando e ripensando le loro posizioni sul razzismo sistemico.

“Spero che possiamo rendere orgoglioso Cape”, ha detto James. “Spero che continueremo a rendere orgoglioso Cape. Ogni giorno spero di renderlo orgoglioso di come vive la mia vita, non solo sul campo da basket ma fuori dal pavimento.”

“Kaep era qualcuno che si alzava quando a volte si sentiva a disagio, quando la gente non capiva, quando la gente si rifiutava di ascoltare ciò che stava dicendo.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *