Il buco nero in più rapida crescita ha un appetito enorme

Il buco nero in più rapida crescita ha un appetito enorme

Questo enorme buco nero affamato è stato identificato e studiato dai ricercatori di Maggio 2018. In precedenza, pensavano che consumasse la massa equivalente del nostro sole ogni due giorni. Ora, hanno una migliore comprensione di questo mostro buco nero e del suo comportamento ghiottone.

Il buco nero è noto come J2157 ed esiste da oltre 12 miliardi di anni luce nel lontano universo. Gli astronomi stanno cercando di capire come si sono sviluppati questi enormi buchi neri durante i primi giorni dell’universo. I ricercatori continuano a cercare enormi buchi neri come questo per capire come crescono.

“È il più grande buco nero che è stato soppesato in questo primo periodo dell’universo”, ha dichiarato Christopher Onken, autore dello studio e ricercatore presso la Australian University of Astronomy and Astrophysics Research College. “Lo vediamo in un momento in cui l’universo aveva solo 1,2 miliardi di anni, meno del 10 percento della sua età attuale.”

Riduce il massiccio buco nero chiamato Arc * nella nostra galassia della Via Lattea.

“La massa del buco nero è 8000 volte più grande del buco nero al centro della Via Lattea”, ha detto Unkin. “Se il buco nero nella Via Lattea volesse far crescere quei grassi, dovrebbe ingoiare i due terzi delle stelle nella nostra galassia.”

Il telescopio SkyMapper al Siding Spring Observatory della National University australiana ha rilevato un buco nero attraverso la luce del vicino infrarosso dopo aver viaggiato attraverso miliardi di anni luce per raggiungerci sulla Terra.

Forza mostruosa della natura

Gli astronomi hanno scoperto per la prima volta il buco nero J2157 a causa della sua luminosità nei raggi UV. Mentre la luce non può sfuggire ai buchi neri, questo buco nero emette raggi X e raggi ultravioletti creati a causa del suo immenso appetito.

Gli astronomi hanno anche identificato questo buco nero come la stella luminosa più popolare. I quasar sono enormi buchi neri nelle galassie che emettono molta energia attraverso i loro dischi di gas che appaiono come stelle attraverso i telescopi.

“Questo buco nero cresce così velocemente che brilla migliaia di volte più luminoso di un’intera galassia, dati tutti i gas che assorbe ogni giorno che causano così tanto attrito e calore”, ha detto Christian Wolf, autore del 2018. Nuovi studi e professore associato presso la Australian National University, quando fu scoperto per la prima volta il buco nero due anni fa.

“Se questo mostro si trova al centro della nostra Via Lattea, apparirà dieci volte più luminoso della luna piena. Apparirà come una stella incredibilmente accurata che laverà quasi tutte le stelle nel cielo. “.

Betelgeuse, la stella stranamente debole, può essere coperta da macchie di stelle giganti

Il nuovo studio ha seguito il buco nero utilizzando il grande telescopio dell’Osservatorio dell’Europa meridionale in Cile per misurare la sua massa.

“Sapevamo di trovarci in un enorme buco nero quando ci siamo resi conto del suo rapido tasso di crescita”, ha dichiarato Foyan Bayan, coautore dello studio e astronomo presso l’Osservatorio europeo meridionale.

“La quantità di buchi neri che possono essere ingoiati dipende da quanta massa hai già. Quindi, affinché questo buco divori il materiale a un ritmo così elevato, abbiamo pensato che potesse diventare un nuovo corriere. Ora lo sappiamo.”

Ulteriori studi e osservazioni su questo buco nero faranno luce sulla galassia ospite, che potrebbe rivelare maggiori informazioni sull’universo primordiale e su come enormi buchi neri si siano sviluppati presto.

“Con questo enorme buco nero, siamo anche entusiasti di sapere cosa possiamo sapere sulla galassia in cui cresce”, ha detto Unken. “Questa galassia è uno dei giganti dell’universo primordiale o il buco nero ha inghiottito una quantità straordinaria di ciò che lo circonda? Dovremo continuare a scavare per scoprirlo.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *