I tifosi violano le regole della separazione sociale nella finale della Coppa di Bulgaria

I tifosi violano le regole della separazione sociale nella finale della Coppa di Bulgaria

I funzionari hanno alleggerito le regole della finale di mercoledì, in cui Lokomotiv ha vinto cinque gol in una serie di rigori, aumentando il numero di tifosi autorizzati a entrare nello stadio da 4.000 a 12.000.

Il calcio ha ricevuto il via libera per il suo appello in Bulgaria il 5 giugno, sebbene “il mancato rispetto delle misure antiepidemiche” sia stato riconosciuto dai fan, Le autorità hanno concordato Aumentare il numero di spettatori allo stadio nazionale Sofia Vasyl Levski, dove si trovavano i fan Ha detto di guardare La distanza sociale è di 1,5 metri.
per me ReutersIl governo ha inoltre consigliato agli spettatori di indossare maschere per il viso, che sono state offerte gratuitamente a tutti coloro che entrano nello stadio. Ma molti fan hanno scelto di non indossare una maschera

La CNN ha contattato la Federazione bulgara FA, CSKA Sofia e Lokomotiv Plovdiv per un commento, ma non ha ricevuto immediatamente una risposta.

A partire da giovedì erano 5.154 Casi confermati Di Covid-19, registrato in Bulgaria, circa la metà è attiva. Il governo ha annunciato che nelle ultime 24 ore sono stati registrati 165 nuovi casi.

La partita si è conclusa 0-0 dopo i supplementari, ma il tasso di conversione del 100% dall’area di rigore ha costretto Lokomotiv a tenere la coppa e si è assicurato un posto nei turni di qualificazione della Lega Europea.

L’allenatore di Milka Ceska ha smesso di giocare dopo la partita.

Ci sono state anche segnalazioni che i fan hanno mostrato il poster “White Lives Matter” durante la partita, che era un messaggio Ampiamente condannato Nella Premier League inglese, dopo che i fan di Burnley hanno organizzato una bandiera simile da mostrare prima della partita della loro squadra contro il Manchester City.
Un numero crescente di fan è stato permesso allo stadio per l'ultimo mercoledì.

La finale di mercoledì solleva altre domande sull’hosting di partite di calcio con la partecipazione dei fan.

Il ministro dello sport bulgaro Krasn Kralev ha riferito che le violazioni durante la partita di mercoledì potrebbero portare all’attuazione di “misure più severe”.

I paesi dei Balcani, che hanno avuto epidemie meno gravi del virus Corona, rispetto ad altri paesi europei, hanno aperto eventi sportivi con relativa velocità.

A giugno 20.000 fan hanno partecipato al derby di Belgrado, mentre pochi giorni dopo Tour di Adria Novak Djokovic Un evento di tennis è iniziato nella capitale serba con la presenza di fan.

L’Adria Tour è stato ampiamente criticato dopo che alcuni dei migliori giocatori, tra cui Djokovic, si sono dimostrati positivi per il coronavirus dopo aver giocato nel secondo evento della competizione a Zara, in Croazia.

Le partite si sono giocate nel Regno Unito, Germania, Italia e Spagna a porte chiuse, mentre altri paesi europei hanno permesso ad alcuni fan di tornare.

In Danimarca, ad esempio, un numero limitato di spettatori è stato autorizzato ad entrare negli stadi osservando la dimensione sociale.

Gli spettatori guardano durante la partita della Superliga danese tra Broendby e FC Copenhagen il 21 giugno.
la settimana scorsa Associazione calcistica danese Ha annunciato che ci sono state “grandi soddisfazioni” nel modo in cui le partite venivano giocate, e c’erano speranze di tornare ad avvicinarsi alle loro normali capacità per la prossima stagione.
Mentre quasi tutto lo sport d’élite in Europa è stato rinviato all’inizio della pandemia di coronavirus Premier League bielorussa Continuare a giocare.

Ciò ha portato a un aumento della sua popolarità, in quanto la Federcalcio del paese ha ottenuto nuovi accordi di trasmissione in un massimo di 10 paesi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *