Ellen DeGeneres si scusa con i dipendenti dopo aver riferito di una cultura tossica in un talk show

Ellen DeGeneres si scusa con i dipendenti dopo aver riferito di una cultura tossica in un talk show

DeGeneres ha inviato un’email allo staff di “The Ellen DeGeneres Show” giovedì, che è stato segnalato per la prima volta da varietà. La CNN ha confermato il contenuto della nota con un dipendente esistente.
Nella lettera, DeGeneres afferma che è “deluso” dopo i rapporti BuzzFeed In esso, i dipendenti attuali ed ex hanno affermato di aver affrontato intimidazioni e razzismo.

Il primo giorno del nostro show, ho detto a tutti nel nostro primo incontro che “Ellen DeGeneres Show” sarebbe stato un luogo di felicità – nessuno avrebbe mai alzato la voce, e tutti sarebbero stati trattati con rispetto. Ovviamente qualcosa è cambiato e DeGeneres ha scritto parzialmente, e sono rimasto deluso quando ho saputo che non è successo È così. Pertanto, mi dispiace. Chiunque mi conosca sa che è l’opposto di ciò in cui credo e di ciò in cui avevo sperato nel nostro spettacolo. ”

DeGeneres continua a confermare che è stata avviata un’indagine interna da parte del distributore del programma, Warner Bros TV. , Di proprietà della società madre della CNN, WarnerMedia.

“Oltre a Warner Bros, abbiamo immediatamente avviato un’indagine interna e preso provvedimenti insieme, per correggere i problemi. A causa del nostro sviluppo significativo, non sono riuscito a stare al passo con tutto e ho contato sugli altri per fare il loro lavoro come sapevano che volevo che facessero. Ovviamente altri Non è così. Ora cambierà e mi impegno a garantire che non accada più “.

“Warner Bros. ed Ellen DeGeneres prendono molto sul serio le recenti accuse sulla cultura del posto di lavoro”, ha dichiarato una dichiarazione di WarnerMedia rilasciata giovedì. “Speravamo di determinare la validità e l’ampiezza delle accuse riportate pubblicamente e di comprendere l’intera portata della cultura quotidiana della mostra”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *