Community outreach specialist Rogelio Bucio collects patient information as they wait in line at a walk up Covid-19 testing site on June 27, in Dallas, Texas.

Ci sono almeno 2,5 milioni di casi di coronavirus negli Stati Uniti

Il primo ministro Victoria, Daniel Andrews, interviene durante una conferenza stampa il 28 giugno a Melbourne, in Australia. Asanka Ratnayake / Getty Images

Tutti i rimpatriati nello stato australiano del Victoria dovranno testare passivamente il coronavirus prima che possa essere rilasciato dalla quarantena, afferma il Primo Ministro Victoria Andrew Daniels.

Victoria è l’unico stato in Australia che ha testato due volte i viaggiatori di ritorno – il giorno 3 e il giorno 11.

A partire da domenica, il test dell’undicesimo giorno diventerà obbligatorio e coloro che rifiuteranno di essere richiesti saranno messi in quarantena per altri 10 giorni.

Andrews ha anche detto che alcuni sobborghi possono essere sottoposti a un ordine per rimanere a casa o in qualche modo una chiusura, se necessario.

“Oggi non lo sto annunciando, ma i media hanno discusso oggi di questo tipo di chiusura in periferia. Spero che non arrivi a questo”, ha detto.

lo sfondo: Victoria ha visto un forte aumento del numero di casi nelle ultime due settimane. Lo stato ha dichiarato venerdì scorso che avrebbe lanciato un programma di test mirato che avrebbe permesso ai residenti in 10 sobborghi di ricevere un test gratuito per i prossimi 10 giorni.

In totale, dal lancio del programma sono stati eseguiti 40.000 test.

Andrews ha affermato che l’attuale situazione “è molto simile agli incendi boschivi”.

“Uscire da questo è difficile, ma contenerlo è qualcosa che possiamo fare.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *