Amy Emerish parte dalla raffineria 29 dopo che è stato esposto un luogo di lavoro tossico

Amy Emerish parte dalla raffineria 29 dopo che è stato esposto un luogo di lavoro tossico

Emmerich ha annunciato la notizia in un’e-mail del personale inviata a CNN Business.

Le sue dimissioni arrivano Tra un’indagine interna In accuse di comportamento tossico sul luogo di lavoro presso la raffineria 29. I deputati media, che hanno acquisito il sito incentrato sulle donne lo scorso autunno, hanno assunto uno studio legale esterno il mese scorso per condurre le indagini, che è ancora in corso. Un portavoce in precedenza aveva dichiarato alla CNN Business che i risultati sarebbero stati usati come base per “l’azione appropriata” dei vice media.
CNN Business ha pubblicato a Indagine prolungata A giugno sulla cultura in Raffineria29, poco dopo le dimissioni di Christine Barberich, co-fondatrice e caporedattore globale di Refinery29, tra accuse pubbliche di comportamenti inappropriati sul posto di lavoro. “Non riuscivo a vedere come la mia visione e i miei privilegi ostacolassero i cambiamenti che dovevano essere fatti per far avanzare questo obiettivo e visione e per fornire a queste donne il supporto di cui avevano bisogno”, ha detto Barbierich all’epoca alla CNN Business. Barberich aveva informato Emerich.

“Dopo un’attenta considerazione, ho deciso di passare dalla raffineria 29”, ha scritto nella sua e-mail ai dipendenti. “Ho sempre lottato per lo spazio in modo che questo fantastico team possa creare un lavoro non stressante. Prendo questa decisione ora in modo che tu possa continuare a farlo. Ora è tempo di cambiare, pensare e crescere per me personalmente e per tutti noi mentre avanziamo. Le storie che abbiamo detto, che continueranno Nella sua narrazione, più importante che mai, sono davvero grato di aver fatto parte della costruzione di una piattaforma e di un’opera che ha messo in luce storie non segnalate e le più grandi voci inascoltate. Grato agli amici e ai colleghi con cui ho avuto il privilegio di lavorare, e non vedo l’ora di vedere il continuo e continuo successo di Refinery29. Abbi cura di te e degli altri. “

Giovedì, il vicedirettore delle informazioni Nancy Dubuque ha confermato la notizia in una e-mail separata ai dipendenti.

“Voglio esprimere la mia gratitudine a mia madre per i suoi sforzi in questo periodo”, ha scritto Dubuque. “Il focus del suo lavoro e della sua energia l’hanno aiutata a portare Refinery29 al livello successivo nel mondo dei media. Lascia un marchio pronto a continuare la sua missione di raccontare storie creative in tutte le forme che aiutano tutte le donne a vedere, sentire e richiedere il loro potere in questo momento culturale fondamentale. nella storia “.

Un portavoce di Emmerich ha rifiutato di commentare oltre a quello che c’è nell’e-mail.

Emmerich ha iniziato la sua attività come capo video nel gennaio 2015. È stata promossa responsabile dei contenuti più tardi nel 2015 e ha aggiunto il titolo di presidente a gennaio 2019, Secondo LinkedIn.

Il consorzio Refinery29 ha chiesto immediatamente le dimissioni di Emmerich in un messaggio dell’11 giugno inviato al Vice Media Department. Quel messaggio, ottenuto dalla CNN Business, notava le accuse dei dipendenti secondo cui Emirich avrebbe fallito in vari modi, dal “commettere reati minori razzisti al rifiuto di fornire un ambiente di lavoro sicuro e favorevole per i dipendenti”. Emmerich non ha risposto a una richiesta di commento sul messaggio in questo momento.

“Siamo lieti che la nostra lettera dell’11 giugno alla direzione di VMG che richiede le dimissioni di Amy Emerich sia stata finalmente indirizzata” Ha scritto in un tweet Dal suo account Twitter ufficiale. “Non vediamo l’ora di lavorare con una nuova leadership con esperienza nella supervisione di una redazione diversa @ Refinery 29 impegnata a servire un pubblico diversificato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *