Aiuta gli operatori sanitari durante l'epidemia ridisegnando il velo

Aiuta gli operatori sanitari durante l’epidemia ridisegnando il velo

Questo è solo un incidente in oltre 10 anni di volontariato e lavoro presso Ibrahim Nicolt Health Services, nella sua città natale di Minneapolis, che l’ha ispirata a progettare il velo che soddisfa le esigenze uniche del settore sanitario.

Ha detto alla CNN: “Non riuscivo a trovare il velo appropriato che era a portata di mano, era sostenibile ed era bello”. “Nessuno lo stava facendo, quindi ho dovuto fare qualcosa.”

Ibrahim, 25 anni, è il fondatore e CEO della società Henné e Hijab. Il copricapo di moda è iniziato dopo il diploma di scuola superiore.

Mentre lavorava in ospedale, vide che quando un paziente o un dipendente aveva bisogno di sostituire il velo, l’unica opzione era una coperta bianca da ospedale.

Quando Covid 19 fu ferito, Ibrahim disse che i suoi colleghi dell’ospedale temevano che il velo che indossavano intorno ai pazienti potesse portare il virus alle loro famiglie.

Oltre allo stress emotivo e fisico di tutto ciò che sta accadendo ora, gli operatori sanitari musulmani devono pensare: “Tornerò a casa con me?” “

Ibrahim ha affermato di aver consultato medici e infermieri sul suo design e che le dimensioni e il taglio fanno la differenza più importante. Oltre ad essere abbastanza grande da coprire l’area che i colletti a V lasciati sulla maggior parte degli scrub, Ibrahim si è anche assicurato che le sciarpe non fossero così grandi da ostacolarle.

“Avevamo infermieri in travaglio e parto, in cui i pazienti contraenti stavano tirando il velo. Volevo assicurarmi che l’efficienza fosse giusta, così come i materiali, quindi non avevo bisogno di uno spillo.”

Anche i colori scelti da Abraham per l’hijab corrispondono ai colori che molti ospedali usano per le loro uniformi, come il blu scuro e il bordeaux.

Mentre Ibrahim ha disegnato il velo pensando alle donne musulmane, non voleva escludere nessuno dagli altri retroscena.

“Non solo abbiamo una vasta base islamica che acquista questo particolare prodotto, ma abbiamo anche persone che sono pazienti in centri di assistenza sanitaria, malati di cancro, ebrei ortodossi e pazienti sikh che usano questa sciarpa”.

Da quando l’henné e l’hijab hanno lanciato questa serie lo scorso novembre, ha donato quasi 1.000 veli sanitari agli ospedali statali del Minnesota.

“Mi sento davvero umiliato nel rispondere e grato per ogni opportunità”, ha detto Ibrahim con richieste da tutto il paese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *