Internazionale

Msf sospende le attività di soccorso: "Minacciati dalla Guardia Costiera libica"

Msf sospende le attività di soccorso:

Medici Senza Frontiere ha deciso di "sospendere temporaneamente" le attivita' di ricerca e soccorso della propria nave, la Prudence, che opera davanti alla Libia. Lo comunica la stessa Ong, che parla di "rischio sicurezza legato alle minacce pronunciate pubblicamente dalla Guardia Costiera Libica contro le navi di ricerca e soccorso umanitarie impegnate in acque internazionali".

"Stiamo sospendendo le nostre attività di salvataggio in mare a causa del comportamento minaccioso della guardia costiera libica, che riteniamo molto grave", ha detto il presidente di Medici senza Frontiere, Loris De Filippi.

"Se le navi umanitarie vengono spinte fuori dal Mediterraneo - ha dichiarato Annemarie Loof, direttore operativo di Msf - ci saranno meno navi nella zona per salvare chi rischia di affogare. Coloro che non annegheranno saranno intercettati e riportati in Libia, che sappiamo è un luogo di illegalità, di detenzione arbitraria e di estrema violenza". "I recenti sviluppi rappresentano un altro preoccupante tassello di un ambiente sempre più ostile per le operazioni salvavita di soccorso - prosegue la ong -".

L'allerta è stata comunicata a tutte le imbarcazioni presenti nella Sar Zone nei giorni scorsi e al momento delle navi più grandi dedicate alle operazioni di ricerca e soccorso solo Aquarius è presente nella Sar Zone di fronte alla Libia, mentre le altre imbarcazioni sono ferme nei porti italiani o a Malta. "È un attacco inaccettabile alla vita e alla dignità delle persone". La ong è rimasta tra le pochissime a non firmare il codice di condotta voluto dal Viminale, denunciando come alcune di quelle regole - il personale militare a bordo e l'obbligo di collaborare con le forze dell'ordine - mettano in discussione il principio di indipendenza delle ong umanitarie. Invitiamo le autorità europee e italiane a smettere di mettere in atto strategie di contenimento mortale per detenere le persone in un paese in guerra, senza riguardo alle loro necessità di protezione e assistenza.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google.



Сomo è

Ultimo




Raccomandato